LA CHIAVE DELLA VITA – ANKH

LA CHIAVE DELLA VITA – ANKH

Seminario: “LA CHIAVE DELLA VITA – ANKH

Domenica 29 Maggio 2022 dalle ore 10:30

DETTAGLI DELL’EVENTO

Per info o prenotazioni Valentino 349/7780167 oppure scrivendo ad info@ighina.it – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Orari: Dalle 10:30 alle 19:00, con possibilità di partecipazione solo pomeridiana dalle 14:30 alle 19:00


In questo seminario attraverso l’amore dell’Energia Cristica ci daremo la possibilità di riportare nella nostra struttura energetica “la chiave della vita o croce ansata”, antico sacro simbolo egizio. Qualche anno fa durante un viaggio astrale iniziatico, sono stato portato a fare esperienza (attraverso una fusione alchemica / rinascita) di questo simbolo e di quanto attraverso di esso tutto potesse essere visto e vissuto con estrema chiarezza e verità in tutta la sua bellezza attraverso gli occhi di Dio stesso. Quei tempi però non erano ancora maturi per poter condividere tale esperienza ma ora finalmente lo sono, per questo ci ritroveremo insieme a sollecitare la fusione della “chiave della vita” in noi e riportare così visione e verità in tutto ciò che sta accadendo in noi e fuori di noi. Sappiamo che la chiave è uno strumento necessario per aprire una porta, in questo caso l’apertura della porta siamo noi ed essa conduce a una nuova consapevolezza di se stessi con un contatto ancora più profondo con noi e con Dio dentro di noi. La Croce ansata o Ankh nell’antico Egitto simboleggiava il dono della vita e anche dell’immortalità. Il termine Ankh significa infatti “vita “ o anche “ chiave di Iside (madre o moglie dei Re)”o “chiave dei grandi misteri”. Per gli egizi questo simbolo aveva un evidente potere magico, non a caso in alcuni bassorilievi i sacerdoti erano raffigurati nell’atto di donare con l’Ankh, l’energia vitale capace di donare l’immortalità ai defunti. Per questo l’Ankh o Croce Ansata ha un grande valore legato alla rinascita stessa. L’ansa superiore di forma ovale 0 circolare ricorda all’ourorobos e cioè il serpente che si morde la coda (eterna ciclicità della vita). La Croce a forma di T è invece la condizione della morte, cioè dello stato di elevazione nel quale i prescelti vengono a trovarsi prima di arrivare ai Grandi Misteri. L’Ankh è anche un perfetto simbolo dell’uomo, dove l’ansa è la testa-utero e il tau è la spina dorsale, la cui energia deve penetrare, come un fallo, la testa-graal e ridestare i sensi superiori celati negli ultimi due chakra: il 6° chakra della pineale e il 7° chakra della  corona. Il vero senso di questo simbolo è legato al terzo occhio, che deve aprirsi come un fiore attraverso il potere kundalini della spina dorsale, e che deve fluire nella testa per attualizzare il risveglio del Dio in noi. Per comprendere pienamente l’importanza della “croce ansata, dobbiamo ricordare che nei tempi antichi veniva applicata nel punto del terzo occhio ai re e ai sacerdoti in segno di elevazione spirituale, perché il terzo occhio era completamente aperto, quindi pronto a mostrargli tutte la verità. Nella prima fase della giornata attraverso l’energia Cristica andremo a richiamare la visione e la fusione dell’Ankh nella nostra struttura energetica, successivamente visto che questo simbolo contiene in se una duplice valenza sia Solare che Lunare, andremo poi a polarizzare i due aspetti, potendo così usufruire di tutte le caratteristiche, della dimensione maschile e di quella femminile. La parte polarizzata della Luna che stimola l’immaginazione, la fantasia e combatte i disturbi del sonno e la depressione e la parte polarizzata di Sole che rivitalizza l’organismo e favorisce il benessere fisico ed emotivo. Nella fase finale verrà invece stimolata l’unione del maschile con il femminile, perché solo da questa unione può emergere la vita (possiamo rinascere), sia intesa in senso materiale, sia in senso spirituale. Ed è quest’ultima la reale valenza dell’Ankh: la vita eterna, la vita nell’eterno presente. Solo le nozze mistiche dello spirito e dell’anima in noi, del maschio e della femmina, possono donare la vita eterna all’iniziato, perché saremo così in grado di richiamare in noi il figlio così tanto atteso, il Cristo.

PROGRAMMA


 Il viaggio dei 3 Soli – Attraverso i nostri 3 Soli Cuore, 9° Chakra e Terzo Occhio andremo a stimolare tutto il nostro essere per essere nella piena consapevolezza nel nostro corpo fisico/radicamento , per far si che tramite esso possiamo ancor più entrare in contatto con lo SPIRITO, per poter riportare ciò che in Alto in Basso, sul nostro piano materiale.
– Sessione di Energia CRISTICA : utilizzo dell’ Energia Cristica per sollecitare ancor più il lavoro fatto sui Chakra.
– ANKH Chiave della Vita – Fusione alchemica con la chiave delle vita attraverso la frequenza cristca e un viaggio all’interno del proprio essere per generare questa fusione e rendere questo simbilo vivo e stabile dentro di noi.
 Momenti di esperienza in condivisione diretta con il fluire della creazione.
– Condivisione Energia Cristica – tutti insieme verremo sollecitati dalla sua frequenza per entrare ancora più in contatto con la frequenza e con l’amore del Padre Celeste.


Per il Seminario è consigliato venire muniti di carta e penna per prendere appunti sugli argomenti che verranno toccati, ma soprattutto per lasciare traccia delle varie esperienze che saremo chiamati a fare.Chi lo desidera può portare con se acqua e cristalli per farli caricare durante durante l’arco della giornata dalla frequenza dell’Energia Cristica.

LOCATION

Circolo Ighina, Vicolo Gramsci, 6 – Montegrotto Terme (PD)

RELATORE

Roberto Landi

Ricercatore spirituale che condivide e manifesta da anni la via dell’Energia Cristica. Per più di 20 anni ha lavorato in un’azienda di software come Project Manager gestendo progetti internazionali e viaggiando in tutto il mondo, fino a quando nel 2014 è avvenuta in lui una trasformazione e rinascita, infatti nel Giugno di quello stesso anno (dopo aver partecipato nei mesi precedenti al suo ultimo progetto in Palestina) ha avuto il suo primo incontro con la frequenza dello Spirito Santo e grazie ad essa ha iniziato a Canalizzare e Manifestare dal Cuore l’Energia Cristica e la lingua perduta degli Elohim, e da quel momento in poi ha scelto di dedicarsi completamente a questa via. Successivamente durante il suo percorso ci sono state altri incontri / manifestazioni dello Spirito Santo, Elohim, Krisna ed Esseri di Luce, ma le più importanti per il suo percorso evolutivo sono state quelle con lo Spirito Santo nel Giugno 2014 : Risveglio dell’Energia Cristica nel Cuore, Febbraio 2015 : Risveglio del Corpo di Luce, Aprile 2016 : discesa dello Spirito Santo in lui, Maggio 2016 : Incontro con Krisna, dove ha compreso che questa via appartiene a tutte le vie spirituali. Da questo Risveglio è nato il percorso chiamato: La Via dell’Energia Cristica o del Cuore. Tramite questa via si va a risvegliare nel Cuore la coscienza Cristica (il Cristo) presente in ogni essere umano. Grazie a questo risveglio si arriva ad avere un contatto completo con se stessi e con Dio e quindi con l’essere Infinito che noi siamo, donandoci così la possibilità di manifestare i nostri talenti e il nostro essere nella sua interezza. L’Energia Cristica (o della creazione) è infatti il riflesso Universale di Dio e nasce dalla “connessione” con il Cuore Centrale dell’Universo il Logos, è la sorgente dell’amore stesso di Dio e grazie a questo amore l’essere umano può essere redento e risvegliato a ciò che è, perchè riesce a realizzare la propria divinità interiore. Questa via non segue nessun dogma, il suo unico scopo e quello di donarci la possibilità di ritrovare la verità, ma non una verità dettata o appartenente a qualcuno o qualcosa, ma una verità che nasce da dentro di noi, perché solo attraverso di essa, avremo la possibilità di esprimere completamente quello che siamo nella nostra vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.